Alcolismo: alteramento della personalità sintomi ed effetti

Il soggetto dedito all’alcolismo è colui che non riesce ad avere un rapporto equilibrato con l’alcol e di conseguenza non riesce a moderarne l’abuso.

Le conseguenze di una incessante e costante assunzione di alcol certamente sono deleterie e pian piano degenerano inevitabilmente in situazioni drastiche che sconvolgono non solo la vita e le abitudini del soggetto, ma sfociano anche in patologie gravi che colpiscono l’organismo e alterano anche la personalità.

Chi si avvicina all’alcol spesso ha una storia tragica alle spalle, fatta di problemi, preoccupazioni, tragedie e trova nel bere un rifugio per annebbiare la mente e non pensare più alle esperienze vissute. A furia di bere la dipendenza diventa cronica e cominciano a manifestarsi all’esterno i sintomi di quello che viene detto alcolismo.

Alcolismo: danneggiamenti cerebrali e alla personalità

Per cominciare, il consumo incontrollato di alcol può portare gravi danni al cervello e interrompere l’equilibrio dei neurotrasmettitori: questo causa un rallentamento della trasmissione delle informazioni e fa apparire il soggetto come se fosse quasi assonnato e stordito.

Alcolismo sintomi sono visibili, così come sono repentini anche i cambiamenti di umore e una frequente agitazione accompagnata spesso da perdita di memoria e talvolta anche convulsioni.

Questa situazione può degenerare in comportamenti irascibili e incontrollabili soprattutto in caso di astinenza, ma solitamente l’alcolista ha un atteggiamento apatico manifesta pessimismo e trascuratezza persino verso le normali attività quotidiane.

A bere sono soprattutto gli uomini ma anche molte donne abusano di alcol e non si curano delle conseguenze che possono causare alla famiglia specie in presenza di bambini. Nella maggior parte dei casi, però sono gli uomini alcolizzati a maltrattare le donne e i figli spesso piangono le malefatte dei padri. Infatti, non è raro sentir parlare negli episodi di cronaca di figli abusati dai genitori ubriachi e in balia di disturbi emotivi.

Alcolismo: conseguenze pericolose e disturbi della personalità

L’alcolismo a lungo andare può causare tante conseguenze sull’organismo e anche queste contribuiscono alla personalità di risentirne. Una di queste sono i disturbi gastrici, l’impotenza, tumori, danni epatici spesso irreversibili.

L’abuso di alcol può aggravare i disturbi mentali e sfociare in schizofrenia: talvolta l’alterazione della personalità può far commettere atti impulsivi, omicidi, suicidi, incidente stradali e altri gravi atti nei confronti di altre persone.

L’eccesso di alcol può compromettere anche la personalità di chi assume abitualmente antistaminici, sonniferi, antidepressivi, ansiolitici e analgesici. Attenzione anche ai farmaci per il diabete e i disturbi cardiovascolari, potrebbero potenziare l’effetto dell’alcol.

In ogni caso, qualsiasi sia la motivazione che porta la persona a diventare alcolista, dovuta quasi sempre a dispiaceri e depressioni, ha bisogno sempre di un aiuto esterno per riemergere. Difficilmente da soli si può riuscire a sconfiggere questo problema e la priorità è quella di avere un supporto psicologico e farmaceutico adeguato per uscire pian piano da questo vero e proprio baratro.

Il farmaco più utilizzato nei trattamenti cronici di alcolismo è alcover, un valido alleato per chi desidera guarire da questa patologia. Il trattamento deve essere sempre eseguito sotto controllo medico.

Lascia un commento